MUFFA, UMIDITA', MURI UMIDI', DEUMIDIFICAZIONE  NATURALE DAL 1985

RAGGIUNTO QUOTA  60.000  DISPOSITIVI

La Tecnologia AQUAPOL è  GARANTITA  20 ANNI

 

L’Istituto Superiore Centrale per il Restauro (ISCR) sta verificando con dei test, nelle chiese di SantaMaria in Trastevere, Santa Margherita,San Benedetto inPiscinula in Roma,
le potenzialità innovative per il restauro delle mura antiche, soggette a umidità di risalita per mezzo del sistema Aquapol test vengono eseguiti con “Ndt - Non destructive  techniques” coordinate e combinate con altre tecniche di analisi e misurazione non distruttive eseguite dall'ISCR.

Il sistema gravo-magnetico Aquapol ha iniziato la sua storia in Austria nel 1985 e attualmente è presente in Italia dal 1998. Ad oggi conta in 
Europa più di 50.000 installazioni 

Brevettato, Aquapol è assolutamente non invasivo e reversibile, ed elimina in modo permanente ed ecologico l’umidità da risalita capillare nei muri umidi. Per mezzo di antenne interne il dispositiv riceve frequenze specifiche di alcuni campi naturali gravo-magnetici della terra.

 

Questi campi vengono poi invertiti per mezzo di un polarizzatore e riemessi nell’ambiente tramite antenne emittenti. Le forze di adesione delle molecole dell’acqua ai materiali porosi vengono invertite, cosicché l’umidità tende a ritornare verso il terreno con la maggior parte dei sali disciolti. La presenza del dispositivo poi impedirà la risalita dell’umidità dopo che questi sono stati prosciugati. I campi emessi dall’apparecchio Aquapol riescono a penetrare attraverso i muri, per cui spesso un dispositivo unico sarà sufficiente.

L’Iscr ha iniziato nel 2009 a monitorare le potenzialità operative di questa tecnologia gravo-magnetica per il restauro naturale delle vecchie murature con la presenza in superficie di affreschi, mosaici e stucchi soggetti all’umidità di risalita.

 

Specificamente, vengono eseguiti esami e controlli sugli effetti di questa tecnologia di prosciugamento nelle chiese di Santa Maria in Trastevere , Santa Margherita , san Benedetto in Piscinula a Roma. Questi esami sono connessi al progetto generale di conservazione e restauro delle chiese e degli edifici sotto la tutela della Sovrintendenza. Sono stati utilizzati esami ponderali sulla percentuale di umidità, resistenza elettrica del muro per mezzo dell’inserimento di elettrodi e termografia. Mentre i primi due sono metodi più tradizionali, la termografia è attualmente ben accettata e l’uso combinato di questi tre tipi di esami permette di identificare la natura e la distribuzione del fronte di umidità nella muratura.

In questo modo, infatti, viene verificata la diminuzione del fronte di umidità all’interno delle mura dei due edifici in esame.

DOPO SANTA MARIA IN TRASTEVERE  SONO STATI INSTALLATI                                               IN  ALTRE CHIESE  DISPOSITIVI AQUAPOL

RESTAURO CONSERVATIVO  ED ARTISTICO  

DELLA CATTEDRALE  DI SAN LORENZO  IN TIVOLI, dopo montaggio dispositivo AQUAPOL ,Sagrestia Monumentale  prima e dopo restauro

DEUMIDIFICATO IN 2 ANNI  2016/ 2018

RICHIEDI UN SOPRALLUOGO GRATUITO

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti